Questo sito si avvale di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni relative all’utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone accetto si acconsente al loro utilizzo in conformità alla nostra Cookie Policy.

Tutti coloro che meditano ricercano più o meno consapevolmente quello spazio di Vuoto e di Silenzio, che permette di accedere allo Spazio Interiore, sede dell’Anima, attraverso il quale riconoscere il Vero Essere ed entrare in contatto sempre più stabile con Esso.
La Scienza dello Spirito ci insegna che questo spazio è permeato dalla qualità della Serena Aspettazione: quello stato di pace e di quiete, che percepiamo ogni volta in cui ci eleviamo al di sopra dei corpi inferiori (fisico-eterico, emotivo e mentale), per compiere un salto nel Vuoto, oltre la conoscenza della mente, ed aprirsi alla ricerca dell’Infinito e della fusione con la Vita e con tutti gli Esseri che la compongono.
Uno spazio in cui, per quanto quieti e silenti, non siamo passivi né inermi, bensì attivi e partecipi, con un’attenzione interiore e fervente, in cui il cuore e la mente sono uniti in un Proposito unico: fondersi con l’energia dell’Assoluto e riconoscersi come Scintille di Amore.
Uno spazio di sospensione, in cui ogni sforzo sottile è orientato verso l’Alto, in cui l’Aspirante al Servizio può porsi a disposizione delle energie superiori ed offrirsi come canale di Servizio per le energie provenienti dai mondi sottili, disposto a veicolarle nella vita della materia, affinché, in un lavoro progressivo e costante, la materia stessa sia illuminata e quindi redenta.
E’ uno spazio di Pace e di Silenzio, dove ciascuno ritrova la sua Vera Essenza ed entra in contatto con la propria Anima, potendone cogliere la vibrazione sottile.